Home 5 Notizie e informazioni 5 In evidenza 5 Quaderno di campagna: obbligo per le aziende agricole

Quaderno di campagna: obbligo per le aziende agricole

30 Novembre 2021

Il quaderno di campagna è uno strumento che serve a raccontare la storia di tutto quello che succede nell’azienda agricola dalla semina alla raccolta del prodotto. Nello specifico il registro dei trattamenti serve ad annotare la linea di difesa seguita, con date e dosi utilizzati entro il periodo della raccolta.

Il registro dei trattamenti è obbligatorio ed è un adempimento previsto dalla legge per tutte quelle aziende agricole che utilizzano prodotti fitosanitari per la difesa delle colture agrarie.

Sono esentati dalla tenuta di tale registro solo i soggetti che utilizzano prodotti fitosanitari in orti e giardini familiari il cui prodotto è destinato all’autoconsumo.

Sul registro devono essere annotati:

  • I dati anagrafici dell’azienda.
  • Superficie totale.
  • Le varietà coltivate.
  • La data in cui è stato effettuato il trattamento entro il periodo della raccolta e comunque al più tardi entro trenta giorni dall’effettuazione del trattamento stesso.
  • Il prodotto utilizzato (inclusi i coadiuvanti e regolatori di crescita con numero di registrazione).
  • La quantità totale utilizzata.
  • Superficie trattata.
  • Avversità per la quale è stato fatto il trattamento.
  • La firma di chi ha utilizzato il prodotto.

Il registro deve essere compilato anche quando gli interventi fitosanitari vengono eseguiti per la difesa di derrate immagazzinate e per gli impieghi extra-agricoli (verde pubblico, diserbo di
strade, di sedi ferroviarie, di canali, ecc.).

Il quaderno di campagna è obbligo di legge, questo significa la tenuta del registro di campagna è sottoposta a controlli da parte delle autorità competenti.

In caso di erogazione di contributi a favore dell’azienda, la tenuta del Registro è parte della condizionalità per cui è soggetto a controllo e se l’azienda è in regime di difesa integrata volontaria, agricoltura biologica o certificazione di processo o di prodotto.

Per ulteriori informazioni si può inviare una mail alla casella di posta elettronica: qdctoscanacentro@cia.it o chiamando Erika Pacinotti al numero 370 3235294.

Servizi per i cittadini
Servizi per le imprese

Ultimi articoli

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta sempre informato sulle attività e sulle novità della Cia Toscana Centro.

Grazie per esserti iscritto alla newsletter! ATTENZIONE: controlla la tua email e conferma l'iscrizione.

Pin It on Pinterest