Esenzione canone RAI per gli anziani con più di 75 anni

12/02/2016

Gli anziani con più di 75 anni e con una pensione minima possono fruire dell'esenzione dal pagamento del canone RAI comunicando entro il 30 Aprile all'Agenzia delle entrate di Torino con una raccomandata che intendono usufruire di questo beneficio. L'esonero dal pagamento del canone RAI spetta per la casa di residenza (per le seconde case non si paga canone) agli anziani che hanno compiuto 75 anni entro Gennaio (2016) per tutto l'anno oppure sempre 75 anni entro il 31 Luglio per il semestre a seguire. L'esonero non si applica a tutti gli ultra 75 enni ma solo a coloro che hanno i seguenti requisiti. Il richiedente non deve convivere con altri familiari diversi dal coniuge che siano titolari di reddito proprio. Il reddito limite per potersi avvalere dell'esenzione dal canone RAI è di 516,46 euro per 13 mensilità ( 6713,98 euro annui ) non si conteggia nel reddito le pensioni di invalido civile, l'assegno di accompagnamento, la casa in cui si abita. In concreto possono usufruire dell'esenzione dal canone RAI i pensionati che abitano soli ed abbiano un reddito IRPEF inferiore o uguale a euro 6713,98, ( 516,46 euro mensili) con solo la casa in cui si abita, oppure con il coniuge senza alcun reddito oppure con solo pensione sociale, assegno di invalido civile e/o assegno di accompagnamento.