Home 5 Notizie e informazioni 5 Informazioni 5 Il bonus statale di 200 euro in aiuto alle famiglie in difficoltà. Tutte le informazioni

Il bonus statale di 200 euro in aiuto alle famiglie in difficoltà. Tutte le informazioni

21 Giugno 2022

Si tratta di una misura statale disposta dal Decreto Legge aiuti (50/2022), che prevede un contributo “una tantum” di 200 euro a diverse categorie di lavoratori.

ATTENZIONE / Alcuni dovranno presentare domanda all’Inps, mentre altri lo riceveranno automaticamente dal datore di lavoro o dall’INPS.

Chi dovrà fare domanda all’Inps per il bonus?

  • I Collaboratori coordinati e continuativi iscritti alla Gestione Separata i cui contratti sono attivi alla data del 18 maggio 2022. Tali lavoratori non devono essere titolari dei trattamenti pensionistici e non essere iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie. L’indennità è corrisposta ai lavoratori il cui reddito, derivante dai suddetti rapporti, non superi i 35.000 euro per l’anno 2021.
  • I Lavoratori domestici che abbiano in essere uno o più rapporti di lavoro, alla data di entrata in vigore del presente decreto ovvero 18 maggio 2022;
  • I Lavoratori stagionali a tempo determinato, i lavoratori intermittenti (a chiamata) e i lavoratori iscritti al fondo pensione lavoratori dello spettacolo, anche con rapporto di lavoro in essere che nel 2021 hanno svolto la prestazione per almeno 50 giornate. L’indennità è corrisposta ai lavoratori che hanno reddito derivante dai suddetti rapporti non superiore a 35.000 euro per l’anno 2021. Attenzione, sono esonerati dal presentare domanda i Lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali, dello spettacolo e dello sport che, nel 2021, hanno beneficiato di una delle indennità previste per l’emergenza Covid-19, i quali riceveranno automaticamente il bonus.
  • I Lavoratori autonomi occasionali, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie che, nel 2021 sono stati titolari di contratti autonomi occasionali (articolo 2222 del codice civile). Per tali contratti deve risultare per il 2021 l’accredito di almeno un contributo mensile, e i lavoratori devono essere già iscritti, alla data del 18 maggio 2022, alla Gestione separata.
  • I Lavoratori autonomi e i professionisti, iscritti alle gestioni previdenziali dell’INPS e agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza, per i quali, con decreto del Ministro del lavoro, da adottare entro il 17 giugno 2022, saranno definiti i criteri e le modalità per la concessione dell’indennità una tantum.

Chi riceverà il Bonus automaticamente?

  1. I lavoratori dipendenti, che non sono pensionati, non godono del Reddito di Cittadinanza, hanno una retribuzione mensile inferiore a 2.692 euro e che hanno usufruito in uno dei mesi fra gennaio e aprile 2022 della riduzione fiscale dello 0.8%.
  2. i lavoratori in Naspi
  3. i pensionati
  4. i nuclei familiari beneficiari del reddito di cittadinanza
  5. i percettori della disoccupazione agricola che hanno presentato la domanda entro il 31 marzo 2022 sulle giornate di lavoro effettuate nel 2021.

Hai bisogno di ulteriori informazioni? Pensi di dover presentare la domanda, contatta i centri servizi alla persona di Cia e prendi un appuntamento, gli operatori del patronato Inac sono a tua disposizione.

Servizi per i cittadini
Servizi per le imprese

Ultimi articoli

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta sempre informato sulle attività e sulle novità della Cia Toscana Centro.

Grazie per esserti iscritto alla newsletter! ATTENZIONE: controlla la tua email e conferma l'iscrizione.

Pin It on Pinterest